Metexi e M&M Dog’s Trainers (scuola di educazione Cinofila) presentano “Una Giornata Tra Amici Speciali: Cane e Disabili per la Vita”

– 27 MAGGIO 2007 –
PRESSO IL VIVAIO PROGETTO VERDE
VIA PIAVE, 40 – BARANZATE

METEXI e M&M DOG’S TRAINERS SCUOLA DI EDUCAZIONE CINOFILA

In collaborazione con:
Vivaio PROGETTO VERDE di Marcello Doniselli –
Associazione Culturale METEXI Onlus –
COMPUTER GRAPHIC: Gli Artigiani dell’immagine –

UNA GIORNATA TRA AMICI SPECIALI: CANI E DISABILI PER LA VITA

volantino_27maggio07_pag1.gif

Una giornata all’insegna del rapporto uomo cane, con particolare attenzione all’aspetto relazionale tra cane e disabile.
L’evento sarà articolato con l’arternarsi di prove di lavoro con il cane che passeranno da prove di Obedience e Freestyle alla presentazione del lavoro derivato dal progetto BUON CANE PER DISABILE.

A chi presenzierà con il proprio cane verrà consegnato un numero di iscrizione al CONTEST per il “CANE PIU’ SIMPATICO”, al termine della giornata 5 giudici scelti tra il pubblico eleggeranno il vincitore, che porterà a casa un gradito presente per il suo amico a 4 zampe.


La Giornata si pone inoltre come obbiettivo la raccolta fondi per METEXI Onlus che ha reso possibile la realizzazione del progetto BUON CANE PER DISABILE.


Sarà inoltre presente COMPUTER GRAPHIC: Gli Artigiani dell’immagine che presenterà agli interessati i propri lavori tra cui T-shirt e gadges personalizzati.

Programma della Giornata:

Mattina:
Ore 9,30: Apertura della giornata con la presentazione dell’evento
– Prova di Obedience
– Prova di Freestyle
– Presentazione del lavoro svolto con i ragazzi di METXI Onlus ed i cani (Prova pratica di lavoro).
Ore 13,00: Pausa Pranzo.

Pomeriggio:
Ore 14,00: Ripresa della giornata
– Prova di Obedience
– Prova di Freestyle
– Presentazione del lavoro svolto con i ragazzi di METXI Onlus ed i cani (Prova pratica di lavoro).
Ore 18,30: Chiusura dell’evento con consegna del premio per il cane più simpatico.

CCooss’’èè ll’’OObbeeddiieennccee::

volantino_27maggio07_pag2.gifL’Obedience è una disciplina nata per valutare le doti del cane e la sua capacità di recepire l’addestramento e di inserirsi nella vita sociale.
E’ aperta a tutti i cani di età superiore ai 12 mesi iscritti al Libro genealogico del cane di razza o a un Libro delle origini riconosciuto dalla FCI (Federazione Cinofi la Internazionale) e, nelle classi dove non siano in palio CAC e CACIOB anche ai soggetti non iscritti.
La disciplina dell’Obedience ha come fine di insegnare al cane un comportamento controllato e collaborativo, la disciplina implica infatti una buona armonia cane-conduttore e porta ad un’intesa perfetta anche quando il cane si trovi distante da quest’ultimo.

Cooss’’èè iill FFrreeeessttyyllee::

Intorno agli anni ottanta in Canada alcuni cinofili canadesi e statunitensi che prativavano la disciplina sportiva dell’Obedience, pensarono di utilizzare un sottofondo musicale mentre si allenavano con i loro cani. Questo accorgimento arricchì le prove di Obedience le quali risultarono molto più apprezzate soprattutto dal pubblico che assisteva. Il Freestyle perciò trae le sue origini dalla fusione tra la disciplina dell’Obedience ed i brani misicali

IInn ccoossaa ccoonnssiissttee iill pprrooggeettttoo BBUUOONN CCAANNEE PPEERR DDIISSAABBIILLEE::

E’ un progetto che nasce dall’idea di ottenere dal rapporto disabile cane inconfutabili benefici reciprochi. non si tratta di pet therapy e non si tratta nemmeno di consegna “chiavi in mano” di un 4 zampe pronto per affi ancare qualsiasi persona con handicap fisici. L’obbiettivo prefi ssato: presentare cani assolutamente non preparati a persone diversamente abili, per ottenere risultati utili alla formazione di entrambi, fi nalizzando il cane ad essere un ausilio per il disabile che lo ha preparato.

IIll rriissuullttatto:: ……….VEENIITTEE A VEEDEERRLLO!!

logo_isola_felice.gifmappa_isola_felice.gif

Annunci

maggio 19, 2007. addestramento cani, associazioni culturali, associazioni disabili, centro cinofilo, cinofili, disabili, disabilità mentale, dog sitter, laboratori culturali, laboratorio cinofili, onlus, provincia di milano, scuola per cani, Senza Categoria. 1 commento.

Disabile rapianto e ridotto in fin di vita, due arresti (da Corriere.it)

 

Disabile rapinato e ridotto fin di vita, due arresti

 

E’ successo a Piazza Armerina, vicino Enna. Uno dei due è un minore. Hanno portato la vittima, un 36enne affetto da un lieve handicap mentale, in campagna, lo hanno colpito con una pietra e poi spinto in una scarpata

La 13enne di Torino suicida «per non soffrire»Lettera Dati

L’uomo, 36, anni è affetto da lieve handicap mentale
Riducono in fin di vita disabile per rapinarlo
Due arrestati. Uno è un minore. Hanno portato la vittima in campagna, lo hanno colpito e poi spinto in una scarpata

 

PIAZZA ARMERINA (ENNA) – Due persone sono state arrestate dai carabinieri di Piazza Armerina con l’accusa di tentato omicidio e rapina in concorso. Si tratta di Giuseppe Gurrera, 28 anni, e P.A.G. 16 anni. I due hanno rapinato e ridotto in fin di vita Giuseppe Sinistra, 36 anni, un uomo affetto da lieve disabilità mentale. La vittima dell’aggressione è stata portata in campagna e colpita ripetutamente al volto con un grosso masso, quindi spinto in una scarpata dove è stato poi abbandonato dai rapinatori nella convinzione che fosse morto. I due malviventi hanno avvicinato Sinistra dopo aver saputo che aveva ritirato la pensione. L’uomo è ora ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Piazza Armerina.

17 aprile 2007

Tratto da Corriere.it

aprile 17, 2007. associazioni culturali, associazioni disabili, disabili, disabilità mentale, Senza Categoria, violenza. Lascia un commento.